Dal riconoscimento della nostra fragilità nasce la nostra forza

 

L’incontro con Don Ciotti organizzato dagli Scout in occasione del centesimo anniversario di attività in Ovada ha profondamente scosso il numerosissimo pubblico presente nella palestra dell’Istituto Madri Pie. Il tema “Responsabilità di essere giovani” ha dato la possibilità di spaziare ad ampio raggio, ma ha avuto un primo approccio ben preciso: Don Luigi rappresenta un NOI, il cambiamento che noi sogniamo ha bisogno di ciascuno di noi nella consapevolezza dei propri limiti. Scrive Martina R. classe V Liceo linguistico: “L’incontro è stato molto coinvolgente ed è stato motivo di spunti su cui riflettere e poter agire. Questo particolare stato d’animo si crea, forse, perché Don Ciotti ha molta fiducia nei giovani: riesce a dare quell’incoraggiamento e la voglia di fare che rimane molto spesso sopita in noi. Sono molte   le sue frasi che mi hanno colpito e che mi sono annotata, ma una in particolare mi è piaciuta: “Siamo tutti molto piccoli e molto fragili, ma non dovete temere di essere fragili”. Con questa frase Don Ciotti ci fa capire che anche nelle nostre fragilità possiamo trovare un punto di forza da cui partire per creare qualcosa di concreto e positivo.”